Paul McCartney

Happy Birthday Sir Paul McCartney

Compie oggi 80 anni uno dei più importanti interpreti e compositori di musica del ‘900. Paul, con The Beatles, nel corso degli anni’60 ha cambiato il paradigma della musica Pop, con brani musicali, per la maggior parte composti insieme a John Lennon,  che sono vere e proprie pietre miliari.

Buon 80° compleanno, alla faccia di chi nel 1966 tirò fuori l’insana teoria che tu fossi morto e da allora sostituito da un sosia. Invece sei vivo ed ancor oggi instancabile giri per il mondo per i tuoi concerti.

Condividi questo:
Molecole

Avogadro: un semplice programma per disegnare molecole

Nel mio sito sulla Didattica della Chimica avevo, molti anni fa, recensito Avogadro, un semplice programma per disegnare molecole. Alla pagina avevo inserito un semplice screencast che mostrava la semplicità d’utilizzo del tool. Purtroppo si basava su Java script e Adobe Flash, per cui non è più visibile: lo riporto, aggiornandolo, in questa “pillola”.

Non è più solo il più famoso chimico italiano Amedeo, ma ora è anche un software per la modellazione molecolare.

Avogadro è un progetto open source multipiattaforma nato da poco tempo nell’ambito del progetto Open Molecules e giunto, ad oggi alla versione 1.20.

Avogadro, come è detto, è multipiattaforma ed è quindi disponibile per ambienti Windows, MacOS X e Linux. Anzi, nasce proprio come applicazione Linux, per cui il porting in ambiente Windows denuncia in alcuni momenti una certa instabilità. Ma stiamo parlando ancora di una versione beta.

Per ora il programma è disponibile in italiano, oltre che in altre lingue.

Avogadro consente di disegnare molecole semplici e complesse con una notevole velocità di esecuzione e con una buona semplicità d’uso. Le molecole possono essere rappresentate in diversi modi, come ad esempio “balls & sticks”, orbitali, sfere di Van der Waals, superfici, anelli, legami ad idrogeno.  E’ disponibile una vasta scelta di frammenti, i principali dei quali sono disponibili subito in un menu a tendina, con la possibilità di scegliere legami semplici, doppi e tripli.

Le molecole create possono essere manipolate a piacere, possono essere lette le distanze interatomiche, orientati gli angoli di legame, definiti con precisione i centri delle stesse.

Alcune estensioni consentono di produrre animazioni su percorsi personalizzati, ottimizzare la geometria e calcolare le energie.

Le molecole possono essere salvate in diversi formati, compresi i più noti come PDB, MDB, Gaussian e possono essere esportate in formato grafico JPG, PNG e BMP.

Per quanto riguarda l’importazione il programma si basa su Open Babel in grado di leggere e convertire oltre 80 formati.

Trattandosi di un prodotto aperto, Avogadro consente a sviluppatori di creare dei plugin per diverse funzioni.

Avogadro, disponibile per il download e informazioni al sito https://avogadro.cc  sembra un prodotto molto interessante, considerata la sua completa gratuità e per le notevoli potenzialità.

Cliccando sull’icona qui sotto si visualizzerà un breve webcast, fatto con la versione 0.81 in inglese,con la costruzione di semplici molecole.

 

Condividi questo:

Ciao Gueglio

 

Oggi sono stato informato da un ex-collega che è mancato Vincenzo Gueglio.

Sui siti di notizie del Levante ligure ci sono diversi articoli in cui si commemora uno degli scrittori contemporanei più importanti del Tigullio, saggista, romanziere, critico ma anche attivo nella politica almeno fino a quando pensò che ci fosse un senso in essa.

E poi, uscito dalla scuola, libraio ed editore tra i più prolifici.

Io vorrei ricordarlo come docente, avendo passato qualche decennio con lui all’Istituto tecnico statale di Chiavari, nel corso geometri.

Un docente atipico che poteva sembrare poco interessato a ciò che faceva, ma al contrario sempre disponibile sia con i colleghi che con gli alunni nelle varie attività didattiche e, in tempi più recenti, e quando si trattava di dare vita a qualche progetto didattico.

Era di alta cultura, ma non lo faceva certo pesare, con lui si poteva discutere su diversi temi, ma che mai cercava di imporre la sua posizione, anche se con molta sagacia ti faceva capire che la ragione, alla fine, era la sua.

Se qualcuno fosse interessato ad avere un idea della sua cultura allego due articoli che scrisse per la celebrazione dei 70 anni della fondazione dell’Istituto, nel 1994, e che sono presenti nell’annuario che, su iniziativa del Preside Renzo Rocchetta, compilai anche con la collaborazione di Vincenzo.

I due articoli sono “Pitagora, il Tao e la radice di 2” e “In cerca del pigreco”.

Ciao Gueglio, ti saluto così, come lo facevo quando alla mattina ti incontravo a scuola.

 

Pitagora il Tao e la radice di due

 

In cerca del pigreco
Condividi questo:
Gary Brooker

E’ morto Gary Brooker

A molti, in particolare a coloro che sono la “Generazione Z”, ovvero nati tra il 1996 ed il 2010, il nome Gary Brooker dirà poco.

Gary Brooker, purtroppo scomparso il 22 febbraio di quest’anno dopo una lunga malattia, è stato il fondatore e l’anima di uno dei complessi rock britannici attivi in particolare tra gli anni ’60 e ’70 del Novecento: i Procol Harum.

I Procol Harum sono particolarmente noti per una canzone, “A Whiter Shade of Pale” che è considerato uno dei brani più importanti del “Progressive Rock“, ove la musica Rock si fondeva a strumentazioni classiche e jazz, con l’uso dell’organo Hammond, del pianoforte e del violino.

Gary Brooker nel 1967 compose la musica di A Whiter Shade of Pale con un arrangiamento che prendeva spunto alcuni brani di Sebastian Bach, e magistralmente suonato con l’organo Hammond.

Il testo della canzone fu scritto da Keith Reid, in seguito paroliere per tutti i successivi brani della band, e sembrerebbe un viaggio onirico in una stanza dove il brusio della gente era esmpre più forte ed il soffitto volava via, magari mediato da qualche droga. In realtà, molti anni dopo, Keith Reid dichiarò che voleva descrivere una coppia nel momento in cui la donna decide di lasciare l’uomo, con l’alcool che cerca di limitare il dolore. Un testo indubbiamente complesso ed anche lo stesso autore non ha mai spiegato cosa c’entrasse il mugnaio (the miller) che racconta la sua storia.

Il brano, uscito in un 45 giri, ebbe un grande successo ed il titolo, che tradotto è “Una tonalità più bianca del pallido“, è diventata una frase di uso abbastanza comune.

Una cosa abbastanza curiosa, in Italia ne venne fatta una cover da Mogol, “Senza luce“, cantata dal gruppo dei Dik Dik, che però manteneva solo la melodia, con un testo del tutto diverso. La canzone originale ebbe, comunque, un grande successo anche in Italia restando per lungo tempo nella “Hit Parade“.

I Procol Harum uscirono l’anno successivo con un’altra bellissima canzone “Homburg“, ed anche qui la voce di Gary raggiunge dei livelli altissimi, così come l’orchestrazione. Anche in questo caso, come spesso accadeva allora, fu fatta una cover in italiano con un testo meno complesso, eseguita dai Camaleonti, “L’ora dell’amore“.

Purtroppo i Procol Harum conclusero la loro carriera verso la metà degli anni ’70, salvo riprendere con il nuovo millenio, una attività prevalentemente di revival.

Condividi questo:

L’Avanti! compie 125 anni

Di solito uno pensa al 25 dicembre come il giorno della nascita di Gesù Cristo. Eppure quel giorno fu importante in quanto il 25 dicembre 1896 nacque a Roma l’Avanti!  il giornale quotidiano dei Socialisti. Non fu certo il primo giornale Socialista, già erano stampati “Critica sociale” di Filippo Turati ed Anna Kulishof ed altri giornali locali, ma i tempi, particolarmente complessi per le crescenti agitazioni sociali, imponevano al partito che si rivolgeva particolarmente alle classi lavoratrici, di disporre di un giornale a cadenza quotidiana.

La storia dell’Avanti! è strettamente collegata a quella tormentata del XX secolo, partendo dalla diatriba tra interventisti di sinistra e neutralisti nel I conflitto mondiale, al fatto di avere come direttore Mussolini, allora socialista, agli assalti squadristici del 1919, alla scissione del Partito comunista del 1921 al XVII congresso del Partito socialista, alla chiusura del giornale nel 1926 per le “leggi fascistissime”, alla clandestinità fino al 1945, al contributo per il referendum istituzionale, proseguendo per tutto il cammino della storia repubblicana. fino agli anni ’90 quando, a seguito anche del crollo del sistema di potere craxiano, il giornale non fu più stampato.

Personalmente ho acquistato quotidianamente l’Avanti almeno dai primi anni ’70 fino al XLIII congresso del PSI del 1984 quando con l’elezione di Bettino Craxi a segretario nazionale, capii che le ragioni ideali che mi avevano portato all’iscrizione prima alla Federazione Giovanile Socialista (FGSI), diventando anche segretario regionale e membro del Comitato centrale, e poi al PSI erano venute meno.

Per ricordare l’Avanti! pubblico una foto del numero del 9 luglio 1978, in occasione dell’elezione di Sandro Pertini a Presidente della Repubblica, copia che custodisco gelosamente.

Condividi questo:
Allende e Boric

La Sinistra torna la potere in Cile

In Cile la Sinistra democratica ha vinto le elezioni presidenziali. Gabriel Boric, 35 anni, sconfigge con il 55% dei voti lo sfidante della destra più conservatrice che non ha mai nascosto la sua ammirazione per il boia Pinochet, colui che nel 1973 rovesciò il legittimo governo di Unidad Popular guidato da Salvador Allende.

Una bella notizia per iniziare la settimana, ed anche sapere quanto starà rodendo il fegato ai fascisti nostrani che avevano auspicato la vittoria della destra.

Condividi questo:
John Lennon

Le cinque più belle canzoni del XX secolo (secondo me…..)

Dopo le cinque più belle canzoni dei Beatles e di Fabrizio De Andrè ecco, sempre secondo me, le cinque più belle del XX secolo.

Queen – Bohemian Rapsody

 

The Beatles – Let it be

 

Led Zeppelin – Stairway to heaven

 

John Lennon – Imagine

 

Bob Dylan – Blowin’ in the wind

Condividi questo: