I have a dream

Il 28 agosto 1963, ebbe luogo la “Marcia su Washington per il lavoro e la libertà“; circa 300 mila persone, di ogni etnia, marciarono per protestare contro la mancanza di diritti civili per i cittadini neri in molti stati dell’Unione, contro quella che era definita la “discriminazione razziale“.

 

Al termine della marcia, durante la quale riecheggiarono le parole della famosa canzone “We shall overcome“, di fronte al Lincoln Memorial, si tennero discorsi di rappresentanti delle organizzazioni politiche e religiose che avevano organizzato la marcia.

L’intervento del Reverendo Martin Luther King Jr., ricordato dalla frase, più volte ripetuta, “I have a dream“, restò e resta come una delle più grandi orazioni politiche della storia dell’umanità.

Sono passati 57 annni, ed ancor oggi rigurgiti razzisti e fascisti, soprattutto nel nostro paese, rendono ancor più forte quella frase: “Io ho un sogno, che i miei figli possano vivere in una nazione ove non saranno giudicati per il colore della loro pelle ma per le loro qualità”

Il sogno rimane.

7:01
4K DeOldify | Dr. Martin Luther King Jr. I have a Dream Speech - COLOR
15 Febbraio 2020
Condividi questo:

Lascia un commento

Your email address will not be published. La vostra email non sarà pubblicata

Nome
Email
Sito web

20 − 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.