Nuovo governo

E fanno 3 governi per una legislatura. Doveva essere un governo tecnico con aggiunta di qualche politico, invece i politici sono in maggior numero rispetto ai tecnici.

Vabbene che i ministeri economici e di spesa sono per lo più affidati ai tecnici, ma alcune figure davvero non mi convincono. Partendo dal trio dei berlusconiani resuscitati: Brunetta, Carfagna e Gelmini, al leghista Giorgetti (quello che voleva abolire i medici di base), alla pluri-ammirata Cartabia, ciellina e profondamente anti LGBT; insomma una serie di personaggi da cui non comprerei mai un’auto usata (in USA si dice così).

Per fortuna la Gelmini, una dei peggiori ministri per l’Istruzione mai avuti, non ha più a che fare con la scuola, ma Brunetta come ministro per la Pubblica Amministrazione, ricordando che già lo fu, può essere davvero pericoloso.

Ringraziamo Renzi per questo pateracchio, rilevando che in questo governo il suo partitino da 1-2% ha avuto solo uno strapuntino e l’augurio è che sparisca per sempre dalla politica italiana, o quanto meno si rifugi tra le vecchie braccia del suo amico Berlusconi.

Vediamo, comunque, cosa saprà fare Draghi.

Condividi questo:

Lascia un commento

Your email address will not be published. La vostra email non sarà pubblicata

Nome
Email
Sito web

3 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.