L’idea non è male: un semplice installer, la scelta con calma delle funzionalità da attivare (IIS7, server FTP, SQL server, ASP.NET, PHP, MySQL) e l’installer si occupa di scaricare e installare il tutto. Alla fine si avrà un server Web completo perfettamente funzionale e in attesa di ospitare diverse applicazioni.

Tutto qui. Basta avere un computer Windows 7, Windows Vista, Windows Vista SP1, Windows XP SP2+, Windows Server 2003 SP1+, Windows Server 2008 e, ovviamente, una connessione Internet.

Ma non è finita: il bello arriva ora: nel sito dedicato di Microsoft http://www.microsoft.com/web/default.aspx si trovano disponibili diverse applicazioni pronte da installare attraverso Web Platform 2.0. L’installazione è semplice come quelal di un semplice programma, e, nel caso siano necessarie funzionalità non presenti, queste verranno scaricate. Parimenti in questa fase verranno richiesti i parametri principali di funzionamento dell’applicazione, ad esempio, il tipo e nome del database, l’utente, l’amministratore e la password, l’URL dell’applicazione.

Le applicazioni disponibili sono già molte e vanno dai CMS come Joomla, DotNetNuke, MojoPortal ai blogs come WordPress, alle raccolte fotografiche come Gallery, ad applicazioni di E-commerce o di E-Learning, come il famosissimo Moodle.

Tutto perfetto e semplice da fare, come si può vedere nelle immagini allegati.

Ma… c’è un problema….

Le applicazioni sono disponibili, ad ora, solo in inglese. Quindi al termine del processo vi ritroverete con WordPress in inglese, e non è possibile trasformarlo semplicemente in italiano per quanto riguarda l’interfaccia di gestione, Joomla, DotNetNuke, Moodle tutti in inglese. Vabbè, per Moodle non è difficile localizzarlo nella nostra lingua, ma per gli altri è un problema non da poco.

Quindi auspichiamo che la Web App Gallery venga quanto prima ampliata con applicazioni in italiano, sennò Microsoft Web Platform 2.0 perde una parte del suo interesse.